EFI and Euronews partner for new 360 video story on Portuguese wildfires

The European Forest Institute has collaborated with European broadcaster Euronews on a ground-breaking 360-degree video on wildfires in Portugal. Euronews’ special envoy to Portugal, Joanna Gill, travelled the parts of the country which suffered during the blazes throughout the Summer and Autumn. In 2017, wildfires in Portugal burnt up to 520,000 hectares of forest. This represents 60% of Europe’s total, for a country that represents just over 2% of its landmass. Continua a leggere EFI and Euronews partner for new 360 video story on Portuguese wildfires

Video divulgativo sugli incendi boschivi dell’European Forest Institute

La stagione presente è come sapete particolarmente pesante sul fronte degli incendi boschivi e viene trattata in maniera decisamente poco adeguata dai media. Mi permetto di trasmettervi un brevissimo video divulgativo, che riteniamo molto efficace, preparato da European Forest Institute che, come SISEF e con i colleghi Barbera e La Mela Veca dell’Università di Palermo, abbiamo potuto tradurre e diffondere. Vi saremo grati se poteste darne la massima divulgazione possibile con i diversi mezzi che avete a disposizione: Per chi fosse poi interessato ad una trattazione un po’ più approfondita del problema unisco il link alla pagina web del gruppo … Continua a leggere Video divulgativo sugli incendi boschivi dell’European Forest Institute

Forest bioeconomy – a new scope for sustainability indicators

From Science to Policy 4, European Forest Institute Bernhard Wolfslehner, Stefanie Linser, Helga Pülzl, Annemarie Bastrup-Birk, Andrea Camia and Marco Marchetti European forests and the forest-based sector play a central role in a bioeconomy: they provide material (wood and non-wood), bioenergy and a wealth of other regulating and cultural ecosystem services. These demands need to be properly balanced, and many targets have to be tackled simultaneously. In a situation with many possibilities, synergies, trade-offs and uncertainties, indicators can help to avoid unwanted impacts, and support successful and sustainable bioeconomy development. They can be used to inform policy makers, synthesize complex … Continua a leggere Forest bioeconomy – a new scope for sustainability indicators

Recuperata la Carta Forestale del Regno d’Italia del 1936

Giovedì 4 febbraio 2016 presso l’Accademia Italiana di Scienze Forestali a Firenze è stato presentato il lavoro di recupero e restituzione in formato digitale della Carta Forestale del Regno d’Italia del 1936, realizzata a quei tempi dalla Milizia Forestale. Il lavoro è stato realizzato grazie all’impegno del Corpo forestale dello Stato – Inventario Nazionale delle Foreste e dei serbatoi forestali di Carbonio (INFC) e del Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (CREA) – Unità di ricerca per il monitoraggio e la pianificazione forestale (MPF) di Trento, con la collaborazione del Centro di ricerca per la selvicoltura … Continua a leggere Recuperata la Carta Forestale del Regno d’Italia del 1936

Annals of Silvicultural Research: Last Issue

latest issue now available Annals of Silvicultural Research (ASR) features original scientific articles, reviews and notes on all aspects of silviculture. Related subject-matters include forest dynamics, forest ecology, dendro-ecology, forest stand assessment, agro-forestry and silvopastoralism, conservation of biodiversity and genetic resources, protection of forest ecosystems, maintenance of their multifunctional role and of the provision of goods and services. More details: http://cra-journals.cineca.it/index.php/asr/index Continua a leggere Annals of Silvicultural Research: Last Issue

Presentazione volume: “Specie erbacee spontanee mediterranee per la riqualificazione di ambienti antropici: rendere sostenibile il verde urbano e aumentare la biodiversità”

Segnalato da: Beti Piotto

Venerdì 31 maggio 2013 verrà presentato il volume:
“Specie erbacee spontanee mediterranee per la riqualificazione di ambienti antropici: rendere sostenibile il verde urbano e aumentare la biodiversità” – Stato dell’arte, criticità e possibilità di impiego.

Il volume è prodotto della collaborazione tra CNR, ISPRA, Università di Catania e Università di Pisa.

Negli ambienti urbani e peri-urbani di aree mediterranee solo le piante che vi vegetano spontaneamente possono contribuire concretamente al contenimento dei prelievi idrici e alla riduzione del costo delle cure colturali. Continua a leggere “Presentazione volume: “Specie erbacee spontanee mediterranee per la riqualificazione di ambienti antropici: rendere sostenibile il verde urbano e aumentare la biodiversità””