Convegno: “La valorizzazione delle produzioni legnose nazionali” (Firenze, 16/06/2016)

“La valorizzazione delle produzioni legnose nazionali”
Giovedì 16 giugno 2016 – Firenze, Logge Uffizi Corti

Organizzato da: Accademia dei Georgofili, Accademia Italiana di Scienze Forestali, Fondazione Clima e Sostenibilità

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

La filiera foresta-legno-prodotti finiti riveste in Italia un’enorme importanza: sono oltre 1 milione i posti di lavoro in essa coinvolti, ma nonostante ciò notevoli sono le criticità strutturali che non ne consentono la piena valorizzazione. Tra queste, la forte dipendenza dall’estero di materia prima tanto che, nel caso del legno da opera, si può stimare una importazione pari a circa l’80 % del fabbisogno nazionale. Il comparto industriale di trasformazione ha da tempo presentato ripetute sollecitazioni affinché vengano individuate ed applicate, in tempi brevi, politiche appropriate per il superamento di questo problema. Ulteriori elementi che rendono preoccupante questo quadro generale sono quelli relativi alla presenza in Italia di aziende straniere che stanno acquisendo una buona parte del mercato dei prodotti e manufatti legnosi, compromettendo anche la “tipicità” di alcuni settori come l’artigianato in legno.

E’ presente poi un aspetto di primaria importanza che riguarda i boschi e le loro funzioni che forniscono beni e servigi essenziali per la sopravvivenza dell’umanità che possono identificarsi in valori di uso diretto e indiretto. Se da una parte è interesse salvaguardare e favorire la visione naturalistica ed ambientale, così come quella turistica del bosco, altrettanto incisiva deve essere l’azione di valorizzazione delle produzioni legnose. In un’ottica generale le potenzialità di innovazione date dalla ricerca consentono la pianificazione delle migliori pratiche per la trasformazione del legno, nell’ambito delle quali l’approvvigionamento energetico rappresenta una componente della filiera di grande importanza.

L’Accademia dei Georgofili, l’Accademia Italiana di Scienze Forestali, la Fondazione per il Clima e la Sostenibilità hanno organizzato il Convegno con l’intento di portare a conoscenza degli addetti, gli aspetti tecnico-scientifici più innovativi del settore. Con questa iniziativa si vuole dare un contributo di alto valore informativo affinché possa essere di aiuto e guida per gli operatori di settori quali: le aziende agro-forestali, le aziende che operano in bosco, le aziende di trasformazione. Obiettivo del Convegno è anche quello di suscitare interesse e promuovere di idee che siano di stimolo a tutti gli Attori della filiera foresta-legno-prodotti finiti.

Programma

Ore 8.45 – Registrazione dei partecipanti

Ore 9.00 – Apertura dei lavori
Giampiero Maracchi, Presidente Accademia dei Georgofili

Indirizzi di saluto

  • Marco Marchetti, Presidente Società Italiana Selvicoltura ed Ecologia Forestale
  • Orazio Ciancio, Presidente Accademia Italiana diScienze Forestali
  • Giuseppe Vadalà, Comandande Corpo Forestale dello Stato della Toscana
  • Marco Remaschi, Assessore Agricoltura e Foreste della Regione Toscana

Ore 9.45 – I Sessione: Aspetti tecnico-scientifici ed economici per la valorizzazione delle produzioni legnose
Coordina: Raffaello Giannini, Vice Presidente Accademia Italiana di Scienze Forestali

Relazioni:

  • La qualità del legno e le politiche per la sua valorizzazione – Luca Uzielli, Marco Fioravanti, Marco Togni, Università degli Studi di Firenze
  • Valorizzazione bioeconomica della filiera foresta legno in Europa: un caso di studio in ambiente mediterraneo – Giuseppe Scarascia-Mugnozza, Università della Tuscia, Viterbo
  • Qualità del legno e prodotti innovativi in Italia: limiti e prospettive – Manuela Romagnoli, Università della Tuscia, Viterbo
  • Logistica delle utilizzazioni forestali – Raffaele Cavalli, Università degli Studi di Padova
  • Prospettive per la pioppicoltura italiana nella bioeconomia – Stefano Bisoffi, CREA-Roma
  • Biomassa dei cedui: solo legna da ardere? – Piermaria Corona, CREA-Arezzo
  • La valorizzazione economica delle produzioni legnose – Enrico Marone, Università degli Studi di Firenze
  • La valorizzazione delle biomasse nelle aziende agro-forestali – Simone Orlandini, Marco Mancini, Fondazione Clima e Sostenibilità, Firenze
  • Globalizzazione e protezione delle produzioni legnose da organismi alieni nocivi – Riccardo Russu, Dottore Agronomo, Pio Federico Roversi, CREA-Firenze
  • Approvvigionamento di legno e legalità – Angelo Mariano, Corpo Forestale dello Stato, Roma

Ore 13.30 – Considerazioni conclusive I Sessione

Ore 13.45 – Sospensione dei lavori

Ore 14.45 – II Sessione: Aspetti innovativi nella va-lorizzazione delle produzioni legnose
Coordina: Carlo Chiostri, Accademia dei Georgofili

  • La valorizzazione delle produzioni legnose: esperienze locali nella filiera bosco-legno – Stefano Berti, CNR-Ivalsa
  • La valorizzazione delle produzioni legnose: esperienze locali nella filiera bosco-legno-energia – Marino Berton, AIEL
  • Il piano nazionale per la valorizzazione della filiera legno – Alberto Manzo, Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali

Ore 15.45 – Interventi programmati:

  • Gianni Tarello (ACI)
  • Sandro Orlandini (CIA)
  • Andrea Montresor (COLDIRETTI)
  • Concezio Gasbarro (CONFAGRICOLTURA)
  • Claudio Garrone (FEDERLEGNO e AFI)
  • Paolo Mori (COMPAGNIA delle FORESTE)
  • Antonio Nicoletti (LEGAMBIENTE)
  • Marcello Giuntini (ANCI Toscana)

Ore 17.15 – Interventi e discussione

Ore 17.45 – Conclusioni: Andrea Olivero, Vice Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali

Ore 18.00 – Chiusura dei lavori