Comunicato stampa – Società Italiana di Restauro Forestale (SIRF)

Segnalato da: Roberto Mercurio

SOCIETÀ ITALIANA DI RESTAURO FORESTALE (SIRF)

Comunicato Stampa n.1 del 26 luglio 2012

L’importanza delle foreste per la salute complessiva del pianeta è nozione ormai acquisita dall’opinione pubblica. Su tale consapevolezza si sono sviluppati negli ultimi anni movimenti e azioni mirate a sostenere a vari livelli la conservazione dei boschi e della biodiversità forestale. Meno evidente, invece, appare presso la cittadinanza e presso i decisori politici la necessità di interventi di recupero dei boschi degradati e di restituzione alla foresta dei territori disboscati per fare spazio all’agricoltura o all’industria e oggi totalmente abbandonati. Le conseguenze di tale incuria sono le frane, le alluvioni, gli smottamenti, le manifestazioni di progressiva desertificazione che annualmente affliggono il nostro paese. Negli ambienti accademici da qualche tempo si è cominciato a parlare di restauro forestale, ma non è stato mai creato un vero punto di riferimento tecnico istituzionale per affrontare in maniera organica e competente i problemi del settore.

Per questi motivi, il 26 luglio 2012 si è costituita a Viterbo, presso il Dipartimento DAFNE dell’Università della Tuscia, la Società Italiana di Restauro Forestale (SIRF).

Questa società scientifica nasce dalla sensibilità di docenti universitari, funzionari pubblici e tecnici privati per dare una risposta al degrado delle foreste, creando un luogo di incontro tra uomini liberi per confrontare idee e condividere esperienze tecniche e scientifiche. Un luogo dove sviluppare idee e tecnologie innovative nell’ambito del restauro forestale e ambientale, per metterle al servizio della comunità.
Una società scientifica e nello stesso tempo una struttura in grado di supportare nelle loro scelte i decisori politici e gli amministratori pubblici e privati. La missione della società è anche quella di far applicare i propri principi e le soluzioni tecniche scaturite da evidenze scientifiche e di dimostrare la loro applicabilità e sostenibilità, per evitare di rimanere nell’ambito della semplice speculazione intellettuale. La Società, inoltre, si pone l’obiettivo di diventare il punto di riferimento per tutti gli studenti e laureati in discipline attinenti al restauro forestale e ambientale, in particolare per i giovani che hanno conseguito il diploma di laurea magistrale in Conservazione e Restauro dell’Ambiente Forestale e Difesa del Suolo (CRAFDS) o che frequentano il corso, attivo presso l’Ateneo viterbese.

Lo spirito e la prassi della SIRF trovano origine nel rispetto della persona, nella sua dimensione umana, culturale e spirituale.

Gli scopi della SIRF sono quelli di:

  • evidenziare le azioni illegali o non corrette nel sistema forestale, elementi primari del degrado delle foreste e dell’ambiente;
  • favorire l’applicazione dei principi del restauro forestale e ambientale;
  • promuovere la conservazione della biodiversità e la gestione sostenibile delle risorse forestali;
  • sostenere il miglioramento della qualità del paesaggio agro-forestale.

I soci fondatori hanno eletto il primo Consiglio Direttivo composto da:

  • Prof. Roberto Mercurio, Presidente
  • Prof. Bartolomeo Schirone, Vice Presidente
  • Prof. Gianluca Piovesan
  • Prof. Alessandro Ragazzi
  • Prof. Riziero Tiberi
  • Dott. Rodolfo Picchio, Segretario

L’attività della SIRF sarà vigilata da un Comitato Etico di Garanzia costituito da persone esterne di altro profilo scientifico e morale.

In attesa del completamento del sito web della SIRF si prega di contattare: r.picchio@unitus.it